Domeniche

Da un po’ di tempo a questa parte ho preso a fare pranzi domenicali con amiche e amici. È una modalità che amo molto, quella della domenica trascorsa con le amiche, con quella che io chiamo “la famiglia che ho scelto”. Vivo un momento fortunato, in cui posso permettermi il lusso del tempo e scoprire quanto mi concili l’attività lenta e laboriosa dello sgranare melograni per estrarne il succo, oppure quanto riesca a farmi sciogliere il peso sul petto una bella camminata di un’ora nel sole di ottobre. La voglia di cucinare che latitava da tempo sembra riaffacciarsi, ed ecco qui la ricetta improvvisata per l’antipasto di domenica.

Focaccine integrali con cipolla, gorgonzola e uva.

400 gr farina integrale

1 cucchiaio di olio evo

Acqua temperatura ambiente

Sale qb

Lievito

Un pizzico di zucchero

Stemperare lievito con zucchero e in po’ di acqua tiepida. Unire farina, sale e olio e aggiungere il lievito. Aggiungere acqua in quantità sufficiente a lasciare l’impasto molto morbido. Lasciar lievitare due ore.

Trascorse due ore separare piccole porzioni di impasto da stendere come focaccine, farcire la parte superiore con cipolla bianca tagliata sottile (ma non troppo), gorgonzola e acini d’uva tagliati a metà (e io li privo anche dei semi). Infornare a forno ben caldo a circa 220 gradi per 15 minuti, trascorsi i quali abbassare la temperatura a 190-200 e proseguire per altri 10 minuti. Quando la parte di sotto è colorata le focaccine sono pronte (o almeno dovrebbero!).

Buon appetito! Cosa vi piace fare di domenica? E cosa invece non volete assolutamente fare? Io ad esempio detesto andare a fare spesa la domenica, tendo a non farlo mai e quando mi tocca farlo mi viene un po’ di malumore sia perché sono contraria umanamente all’apertura domenicale dei supermercati, sia perché mi piace l’idea antiquata e assolutamente sensata che ci sia un giorno su sette di celebrazione, di quiete, di bellezza, in cui ci si dedica a ciò che si vuole fare. È vero, imparare a celebrare ogni giorno è la cosa migliore, ma è altrettanto vero che nella frenesia della vita e volte servono proprio dei momenti condivisi da tutti i cui ci si riconosce oziosi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...