Il tempo della non programmazione

È stato un inverno per me molto attivo: l’unione dello yoga col cross training ha fatto si che avessi 4 tardo pomeriggi/sere impegnati a settimana in attività fisiche. Credo sia una delle ragioni per cui non mi sono ammalata ed è stato bello rispettare questi impegni con una costanza di cui non mi credevo capace.

Adesso però questi appuntamenti fissi iniziano a starmi stretti. Sarà il cambio di stagione, sarà che i lavori che faccio mi occupano tanto spazio mentale e sono difficilmente arginabili in tempi e orari esatti e esondando mi hanno portato via alcuni fine settimana impedendomi il recupero, sarà che sento una gran mancanza del dolce far nulla.

O semplicemente si cambia. E la calendarizzazione delle attività che fino a poco tempo fa mi ha aiutato a darmi una routine sana ora fa a cazzotti con il tempo fitto che vivo quotidianamente, e non lascia spazio all’improvvisazione, o forse ha creato una routine che in quanto tale, inizia ad andarmi stretta.

Si avvicina il periodo pasquale, ho preso due giorni da attaccare alle feste e così mi aspettano cinque giorni di stacco. E alla fine la non programmazione avrà la meglio: l’unico programma è passare del tempo con F., ché ne abbiamo bisogno. A fare cosa penseremo di volta in volta, cercando di capire di cosa abbiamo voglia: una passeggiata in Appennino? Una mostra? Cucinare? Una mangiata in qualche osteria? Leggere? Guardare uno o dieci film? Stenderci nei prati? Fare un picnic? Ricominciare a cantare e suonare? Vedere gli amici? Vedere i parenti? Nessuna di queste cose? Tutte?

Buona Pasqua a voi allora, ché alla fine le religioni hanno tante colpe dei mali del mondo, ma anche tanto fascino nella saggezza delle loro routine, perché questa idea di resurrezione in qualche modo cade a pennello con quello che sento di stare vivendo adesso, oltre che con la primavera inoltrata.

 

Annunci

10 pensieri riguardo “Il tempo della non programmazione

  1. Mi sento come te, ho talmente bisogno di libertà e non programmazione che latito anche nei blog…
    Ma è giusto che il tempo prenda il suo tempo, che ogni cosa venga al momento giusto. E ora è il momento dell’improvvisazione e delle voglie dell’ultimo momento. Anche se amo progettare (che siano viaggi, case, giochi o tempo da usare con qualcuno) ora è il momento della libertà.
    🙂
    Buona libertà a voi! 🙂

    Mi piace

  2. io credo che il punto sia essere flessibili, ci saranno periodi in cui hai necessità di una routine e altri in cui a fine giornata vuoi darti al sano ozio. A me per esempio ultimamente mancano le sere di disegno libero. In cui cazzeggiare creativamente e invece arrivo spesso a casa stravolta oppure esco…

    Mi piace

      1. poco fa sul mio diario motivazionale… mi son trovata in imbarazzo circa le cose meravigliose accadute oggi…(e che mi sono cmq costate una certa fatica) perché ho l’imbarazzo della scelta. 🙂 è tutto dire. Ora io nanneggio che ho sonnissimo e domani spero in una giornata uguale…:-)

        Mi piace

  3. Carissima, come sai mi sono presa un periodo di latitanza dal web, dai blog in generale, e quindi non passavo da te da tempo (anzi, grazie di essere passata da me, ma come al solito mi lasci commenti così giusti che io a rispondere ci metterò un po’, perché mi serve la concentrazione necessaria!).
    Mi trovo perfettamente allineata con te: ho abbinato nuoto e yoga quest’inverno, ma ultimamente l’idea di andare ad immergermi nell’acqua clorata mi pesa, quindi approfitto del fiume vicino per farmi delle belle passeggiate.
    La programmazione mi è necessaria e di rassicurazione in certi ambiti, purtroppo ce ne sono due, quello alimentare e quello, diciamo così, sportivo, in cui riesco ad essere svizzera per tempi anche lunghi ma poi ho bisogno di mollare ed andare un po’ a sentimento…forse la mia bilancia non concorda ma direi che fa bene, nel tuo caso soprattutto se si tratta di passare piacevolmente il tempo come racconti 😉

    Liked by 1 persona

    1. Sull’essere svizzera ti capisco, la costanza è una dote fondamentale e non ce n’è mai abbastanza 🙂 Ma ora per me è proprio il tempo di mollare e improvvisare!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...