Nonnasitting

IMG_20160212_214005

“Avrei voglia di torta di mele” mi dici a fine cena.

Trent’anni fa stavi tu a casa con me per far uscire una sera i miei genitori, trent’anni dopo sono io a stare in casa con te per la stessa ragione.

Quelle mani che hanno impastato quintali di farina (“Ho iniziato che avevo otto anni! Mi mettevano la seggiolina perché non arrivavo alla spianatoia!”), filato all’uncinetto cinque corredi nuziali, lavato migliaia di pentole, accarezzato migliaia di volte le nostre guance. E che ora non riescono a fare più nulla. Ogni cosa ti è difficilissima, i tuoi movimenti lentissimi. Anche le parole  danzano nella tua testa e piano piano stanno prendendo il volo.

Se  me l’hai detto così chiaramente quella torta devi volerla davvero.

Potevo dire di no a quelle mani? Un’ora dopo, mentre stretta stretta al tuo girello passetto dopo passetto vieni accompagnata a letto, il profumo di mele e scorza di limone riempie la cucina. La sforno, ti raggiungo. Fermi il girello e la guardi, tra le mie mani. “Che bella!” mi dici. Sei felice, come una bambina. Domani ci farai colazione.

Annunci

4 pensieri riguardo “Nonnasitting

  1. Ci sono post che leggi e non sai proprio cosa dire. In questo caso se me lo avessi raccontato di persona avrei sorriso di dolcezza. Racconti di tua nonna ma parli anche della mia, delle mie…se fossi qui ti abbraccerei.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...